CERTIFICATI ANTIEFFRAZIONE A NORMA «UNI ENV 1627/30»


Fin dall’ inizio del 1999 i produttori italiani hanno concordato di unificare la normativa Italiana allineandosi alla nuova nata norma europea, mettendo nel cassetto la norma UNI 9569. La normativa europea è costituita da quattro norme: UNI ENV 1627, UNI ENV 1628, UNI ENV 1629, UNI ENV 1630, che definiscono per le chiusure antieffrazione, la classificazione, i requisiti richiesti ed i metodi di prova. La presenza della sigla UNI indica che la norma europea è fatta propria dell’ Ente formatore italiano, UNI.

Con l'eccezionale crescita della domanda, nasce la necessità di stabilire precise norme tecniche per la costruzione e posa in opera di porte blindate in grado di dimostrare secondo criteri oggettivi e universali il livello di sicurezza del prodotto.

I test di prova, realizzabili in forma riproducibile per tutti i costruttori, sono lo strumento fondamentale per garantire la qualità che il produttore ha il dovere di dare al consumatore. Le vecchie norme «UNI 9569», gradualmente sostituite dalle nuove normative europee «UNI ENV 1627/30», sono state e sono l’espressione di questo concetto.

Le norme UNI ENV 1627/30 stabiliscono che una porta blindata per essere certificata deve essere sottoposta a prove di resistenza del tipo convenzionale e reale.

Le CONVENZIONALI verificano che la porta blindata sottoposta al test sia in grado di resistere ad una serie di carichi statici e dinamici, mettendo spesso in luce le carenze progettuali delle strutture sottodimensionate.

Le REALI simulano l'attacco di un malintenzionato dotato di un definito set di attrezzi, secondo specifiche strategie di scasso, verificando così la resistenza del campione in funzione del tempo impiegato a superare la difesa. Solo i campioni che hanno superato positivamente tutte queste prove possono definirsi certificati e in base ai risultati della prova, essere classificati in 6 classi di resistenza:

Classe 1: Porta caposcala con rischio normale, porta per magazzino merci di basso valore. Classe 2: Porta caposcala con rischio considerevole, uffici di edifici industriali. Classe 3: Porta caposcala con rischio considerevole, uffici di edifici industriali, villette signorili. Classe 4: Porta per uffici di banche, orologerie, ospedali, impianti e laboratori industriali, villette signorili. Classe 5: Porta per banche, orologerie, gioiellerie, protezione di documenti riservati, ambienti militari e ambasciate. Classe 6: Porta per banche, orologerie, gioiellerie, protezione di documenti riservati, ambienti militari, ambasciate e impianti nucleari.

La P.a.n. porte blindate ha la possibilità di proporvi la porta certificate in classe 3 nel modello B/3.

Porte blindate certificate

per richieste, preventivi, appuntamenti

Per preventivi, richieste, maggiori informazioni

Per richiedere un preventivo inviate una mail a pan@panporteblindate.com specificando prodotto, quantità e caratteristiche.
Il personale è a disposizione per richieste o chiarimenti: è possibile contattare l'azienda al numero di telefono tel. 035 581099 o completando il modulo qui sotto.



per richieste, preventivi, appuntamenti

   Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.
*Campi obbligatori